home

NEWS ARCHIVIO NEWS

Ministero del Lavoro - testo aggiornato DL.81-08 settembre 2015
Al link che segue è possibile scaricare il testo del DL.81-08 smi aggiornato a settembre 2015, per scaricarlo clicca qui : click QUI

Finalmente pubblicato il decreto sui modelli semplificati di PSC, POS, FO e PSS
Modelli semplificati per la redazione del piano operativo di sicurezza (POS), del piano di sicurezza e di coordinamento (PSC), del fascicolo opera (FO) e del piano di sicurezza sostitutivo (PSS). Pubblicato il decreto interministeriale 9 settembre 2014, avviso sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, serie Generale, n. 212 del 12 settembre 2014. ATTENZIONE NEL TESTO DEL DECRETO, ALLEGATO DEL PSC ABBIAMO RILEVATO UN PROBLEMA DI IMPAGINAZIONE. LA PAGINA 12 DEVE ESSERE SPOSTATA DOPO LA PAGINA 9 E LA PAGINA 19 VA INSERITA DOPO LA 16.  File Allegato

Nuovo interpello sui corsi per coodinatori
il 19 dicembre 2013 è stato pubblicato un nuovo interpello, il numero 17 del 2013 e tratta dei corsi per coordinatori. File Allegato

programma protocollo adesione enti aderenti
calendario formazione links

PROTOCOLLO DI ADESIONE AL “PROGRAMMA DI AGGIORNAMENTO QUINQUENNALE PER COORDINATORI DELLA SICUREZZA ai sensi dell’art.98 del D.Lgs.81-08 e D.Lgs.494/96”


La Federazione Sindacale Italiana dei Tecnici e Coordinatori della Sicurezza in sigla Federcoordinatori, considerata la centralità della formazione e dell’aggiornamento professionale per le figure del Coordinatore per la progettazione e per l’esecuzione dei lavori così come identificate dalle normative in vigore.
Rilevata altresì l’estrema vivacità dei soggetti che, con ruoli e responsabilità diverse svolgono il proprio ruolo nel tentativo di garantire un sempre maggiore livello di efficacia nell’azione sia repressiva che preventiva in tema di sicurezza sul lavoro.
Valutato come nell'ambito di uno scenario così ricco di problematiche appare evidente la necessità di predisporre un metodo comune di studio e condivisione.

PROMUOVE

la costituzione del “Comitato Tecnico Scientifico per la formazione e l’aggiornamento del Coordinatore e del Responsabile dei Lavori nel cantiere edile”, composto da tutti i soggetti rappresentati le figure di riferimento ed interessati ad affrontare i temi inerenti la preparazione e l’aggiornamento dei tecnici di cantiere, con speciale attenzione ai Responsabili dei Lavori ed ai Coordinatori.
Il Protocollo in oggetto non rappresenta un'intesa statica e preclusa, pertanto qualsiasi Ente o Associazione interessato potrà aderire anche successivamente, apportando il proprio contributo specifico in materia.

PROTOCOLLO D'ADESIONE

Premesso che il decreto legislativo 81-08 smi., prescrivendo nuove misure per la tutela della salute e per la sicurezza dei lavoratori nei cantieri temporanei o mobili in cui si effettuano lavori edili o di genio civile, ha provocato un profondo rinnovamento nell'impostazione e dell'applicazione degli adempimenti di sicurezza,

La Federazione Sindacale Italiana dei Tecnici e dei Coordinatori della Sicurezza in sigla Federcoordinatori, con l'intento di stimolare una proficua azione di concertazione su tali problematiche promuove quanto segue:

1) Costituzione del COMITATO TECNICO SCIENTIFICO per il confronto e la discussione permanente sulla materia e finalizzato ad affrontare i temi inerenti la preparazione e l’aggiornamento dei tecnici di cantiere, con speciale attenzione ai Responsabili dei Lavori ed ai Coordinatori della sicurezza. Detto Comitato grazie alla sua articolazione sul territorio rappresenta un momento congiunto finalizzato alla massima divulgazione ed uniformità nell'applicazione delle normative sulla sicurezza su tutto il territorio Nazionale.
2) Coinvolgimento permanente al tavolo dei Comitati, delle Prefetture, delle ASL e delle Direzioni Provinciali del Lavoro.
3) Procedere all'aggiornamento tempestivo del presente protocollo qualora sopravvengano disposizioni di legge che ne modifichino il contenuto.
4) Avviare delle verifiche periodiche, almeno annuali, sullo stato di applicazione del presente accordo.

Modalità d’attuazione:

Premessa


La struttura denominata “Comitato Tecnico Scientifico per la formazione e l’aggiornamento del Coordinatore e del Responsabile dei Lavori nel cantiere edile”, non ha assolutamente fini di lucro, vive in virtù dell'opera svolta dagli incaricati delle organizzazioni e istituzioni aderenti, e non si prefigge in alcun modo l'obiettivo di surrogare o indirizzare le attività che gli Enti che vi partecipano intendono svolgere o promuovere in autonomia.
Istituisce la propria sede presso tutte le sedi provinciali delle Segreterie della Federcoordinatori, ed è coordinato dal CTS Nazionale presso l’Ufficio di Presidenza.

La struttura è operativa dalla data del 01/01/2009 e svolge i suoi compiti in conformità al Regolamento dei CTS della Federcoordinatori, che allegato, si considera integralmente accettato.

Com'è organizzata l'attività


La componente operativa dell’ “Comitato Tecnico Scientifico per la formazione e l’aggiornamento del Coordinatore e del Responsabile dei Lavori nel cantiere edile” si propone la condivisione dei contenuti e delle modalità di erogazione consone agli obiettivi strategici comuni da raggiungere e, quando lo si ritenga opportuno, delle proposte organizzative delle attività correlate.

Modalità di Lavoro


Qualsiasi aderente al CTS in ogni suo grado d’implementazione territoriale, può proporre argomenti o tematiche di confronto.
Chiaramente non sempre gli argomenti che verranno proposti e successivamente trattati rivestiranno la stessa importanza per tutti gli aderenti, pertanto gli stessi hanno facoltà di esprimere una “determina d’interesse” assumendo allo scopo, di volta in volta il ruolo di “Coinvolto” ed “Uditore” .
Il passaggio tra i due ruoli è sempre possibile (coinvolto->uditore->coinvolto) l’unica condizione è che il ruolo sia espresso formalmente per iscritto prima e/o nell’ambito del verbale della seduta di approfondimento.

Al fine di garantire il massimo grado di efficacia nell’azione dei Comitati si prevede fin da ora che gli stessi si riuniscano almeno una volta ogni sei mesi e che a conclusione della riunione si rediga un verbale, da inviare al CTS Nazionale, con le iniziative che si intendono avviare o sviluppare nel corso del semestre successivo.

Varese, 02 Gennaio 2009

Stampa pagina...                              Modulo di adesione...

 

home programma protocollo adesione enti aderenti calendario formazione

PROTOCOLLO DI ADESIONE AL “PROGRAMMA DI AGGIORNAMENTO QUINQUENNALE PER COORINATORI DELLA SICUREZZA ai sensi dell’art.98 del D.Lgs.81-08 e D.Lgs.494/96”


La Federazione Sindacale Italiana dei Tecnici e Coordinatori della Sicurezza in sigla Federcoordinatori, considerata la centralità della formazione e dell’aggiornamento professionale per le figure del Coordinatore per la progettazione e per l’esecuzione dei lavori così come identificate dalle normative in vigore.
Rilevata altresì l’estrema vivacità dei soggetti che, con ruoli e responsabilità diverse svolgono il proprio ruolo nel tentativo di garantire un sempre maggiore livello di efficacia nell’azione sia repressiva che preventiva in tema di sicurezza sul lavoro.
Valutato come nell'ambito di uno scenario così ricco di problematiche appare evidente la necessità di predisporre un metodo comune di studio e condivisione.

PROMUOVE

la costituzione del “Comitato Tecnico Scientifico per la formazione e l’aggiornamento del Coordinatore e del Responsabile dei Lavori nel cantiere edile”, composto da tutti i soggetti rappresentati le figure di riferimento ed interessati ad affrontare i temi inerenti la preparazione e l’aggiornamento dei tecnici di cantiere, con speciale attenzione ai Responsabili dei Lavori ed ai Coordinatori.
Il Protocollo in oggetto non rappresenta un'intesa statica e preclusa, pertanto qualsiasi Ente o Associazione interessato potrà aderire anche successivamente, apportando il proprio contributo specifico in materia.

PROTOCOLLO D'ADESIONE

Premesso che il decreto legislativo 81-08 smi., prescrivendo nuove misure per la tutela della salute e per la sicurezza dei lavoratori nei cantieri temporanei o mobili in cui si effettuano lavori edili o di genio civile, ha provocato un profondo rinnovamento nell'impostazione e dell'applicazione degli adempimenti di sicurezza,

La Federazione Sindacale Italiana dei Tecnici e dei Coordinatori della Sicurezza in sigla Federcoordinatori, con l'intento di stimolare una proficua azione di concertazione su tali problematiche promuove quanto segue:

1) Costituzione del COMITATO TECNICO SCIENTIFICO per il confronto e la discussione permanente sulla materia e finalizzato ad affrontare i temi inerenti la preparazione e l’aggiornamento dei tecnici di cantiere, con speciale attenzione ai Responsabili dei Lavori ed ai Coordinatori della sicurezza. Detto Comitato grazie alla sua articolazione sul territorio rappresenta un momento congiunto finalizzato alla massima divulgazione ed uniformità nell'applicazione delle normative sulla sicurezza su tutto il territorio Nazionale.
2) Coinvolgimento permanente al tavolo dei Comitati, delle Prefetture, delle ASL e delle Direzioni Provinciali del Lavoro.
3) Procedere all'aggiornamento tempestivo del presente protocollo qualora sopravvengano disposizioni di legge che ne modifichino il contenuto.
4) Avviare delle verifiche periodiche, almeno annuali, sullo stato di applicazione del presente accordo.

Modalità d’attuazione:

Premessa


La struttura denominata “Comitato Tecnico Scientifico per la formazione e l’aggiornamento del Coordinatore e del Responsabile dei Lavori nel cantiere edile”, non ha assolutamente fini di lucro, vive in virtù dell'opera svolta dagli incaricati delle organizzazioni e istituzioni aderenti, e non si prefigge in alcun modo l'obiettivo di surrogare o indirizzare le attività che gli Enti che vi partecipano intendono svolgere o promuovere in autonomia.
Istituisce la propria sede presso tutte le sedi provinciali delle Segreterie della Federcoordinatori, ed è coordinato dal CTS Nazionale presso l’Ufficio di Presidenza.

La struttura è operativa dalla data del 01/01/2009 e svolge i suoi compiti in conformità al Regolamento dei CTS della Federcoordinatori, che allegato, si considera integralmente accettato.

Com'è organizzata l'attività


La componente operativa dell’ “Comitato Tecnico Scientifico per la formazione e l’aggiornamento del Coordinatore e del Responsabile dei Lavori nel cantiere edile” si propone la condivisione dei contenuti e delle modalità di erogazione consone agli obiettivi strategici comuni da raggiungere e, quando lo si ritenga opportuno, delle proposte organizzative delle attività correlate.

Modalità di Lavoro


Qualsiasi aderente al CTS in ogni suo grado d’implementazione territoriale, può proporre argomenti o tematiche di confronto.
Chiaramente non sempre gli argomenti che verranno proposti e successivamente trattati rivestiranno la stessa importanza per tutti gli aderenti, pertanto gli stessi hanno facoltà di esprimere una “determina d’interesse” assumendo allo scopo, di volta in volta il ruolo di “Coinvolto” ed “Uditore” .
Il passaggio tra i due ruoli è sempre possibile (coinvolto->uditore->coinvolto) l’unica condizione è che il ruolo sia espresso formalmente per iscritto prima e/o nell’ambito del verbale della seduta di approfondimento.

Al fine di garantire il massimo grado di efficacia nell’azione dei Comitati si prevede fin da ora che gli stessi si riuniscano almeno una volta ogni sei mesi e che a conclusione della riunione si rediga un verbale, da inviare al CTS Nazionale, con le iniziative che si intendono avviare o sviluppare nel corso del semestre successivo.

Varese, 02 Gennaio 2009